Caso record: «divorzio lampo» senza la separazione

Un divorzio lampo, senza neppure passare dalla separazione legale, ottenuto nel giro di un anno e mezzo
tribunale

Un divorzio lampo, senza neppure passare dalla separazione legale, ottenuto nel giro di un anno e mezzo

TribunaleLucca, 21 settembre 2012 – Non è fantascienza e neppure il libro dei sogni delle coppie «scoppiate», ma quello che ha ottenuto nero su bianco in questi giorni un imprenditore lucchese 45enne, grazie a una procedura riconosciuta pienamente valida dal tribunale di Lucca, al quale si era rivolto. Con la sentenza n. 971 depositata l’altro ieri, i giudici della sezione civile Antonella Frizilio, Silvia Mugnaini e Beatrice Simona Giunti, hanno infatti pronunciato lo scioglimento del matrimonio in questione e ordinato all’ufficiale di stato civile del comune di Lucca di procedere all’annotazione e alle incombenze consequenziali. Dal momento del deposito della richiesta, allo scioglimento del matrimonio sono trascorsi meno di due anni. Un vero record, visto che in media in Italia di anni ne occorrono almeno quattro, se tutto fila liscio.

La procedura da record, rarissima in Italia, è stata attivata dall’imprenditore lucchese tramite l’avvocato Iacopo Tozzi, noto matrimonialista fiorentino, che si è avvalso della collaborazione dell’avvocato lucchese Sabrina Di Puccio. L’iter superveloce che aggira la farraginosa normativa italiana è stato possibile grazie al fatto che il 45enne si era sposato a Lucca, ma con una straniera. L’avvocato è riuscito a far riconoscere l’applicabilità della normativa che regola il matrimonio nel Paese d’origine della moglie, dove i tempi sono molto più brevi e non è necessaria la separazione. «E’ una strada da seguire per tutte le coppie “miste” con un coniuge italiano e uno straniero — spiega l’avvocato Tozzi, che era già riuscito a ottenere l’applicazione della legge spagnola per lo scioglimento di un matrimonio italiano, primo caso nel nostro Paese — perché è assurdo che attendano le lungaggini della normativa italiana. Questo indipendentemente dal fatto che le nozze siano state celebrate in Italia o meno. La disciplina del diritto di famiglia da noi è molto indietro rispetto almeno al 95 per cento dei Paesi stranieri».

La coppia in questione aveva contratto il matrimonio nel 1997 a Lucca. Lei è di origine tailandese e all’inizio erano andati a vivere là. Dopo pochi mesi però il rapporto si era incrinato e i due si erano lasciati per sempre. Lui aveva fatto ritorno a Lucca e lei era rimasta in Tailandia. L’imprenditore si è poi rifatto una vita felice con una nuova compagna, dalla quale ha avuto anche un figlio, ma restava il nodo di quel matrimonio ancora formalmente in piedi. Quando poi ha deciso di divorziare ufficialmente dalla prima moglie, ha scoperto che la strada dei tre anni di separazione legale e poi del divorzio, oltre a richiedere almeno quattro anni complessivi, presentava notevoli complicazioni anche per le notevoli difficoltà di comunicazione con la (ex) moglie in Tailandia. Ecco però l’assist fornito dall’avvocato Tozzi: si può applicare la legge tailandese anche al matrimonio contratto in Italia. Il tribunale di Lucca accoglie il ricorso: tempi più che dimezzati.

Paolo Pacini
Fonte:  http://www.lanazione.it/
_______________________________________________________________________
Questo porta molti uomini a scegliere una donna straniera con leggi eque in modo da non trovarsi a fare un percorso difficile e tutto ad un senso nella separazione e divorzio.
La civiltà raggiunta da altri paesi riguardo la separazione e divorzio ,conta da già da parecchi anni , in italia ancora brancolano nel buio profondo ,forse perchè vogliono? Forse perchè c’è la chiesa? Di fatto stà che la gente è insoddisfatta delle applicazioni e leggi sulla separazione.
Donne italiane non guardate male le donne straniere,specie quelle dell’est,non sono loro a rubarvi gli uomini ma siete voi a mandarli sulle loro braccia.Piangete voi stesse e fate un mea culpa ..forse un futuro sarà migliore per voi.Alternativa non resta diventare lesbiche e far parte dei gruppi femministi..”IN BOCCA AL LUPO”

kirap

kirap

Non si conosce mai abbastanza bene una donna fino a quando non la si incontra in tribunale. (Per la maggiore) http://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!