L’avvocato, d’accordo con la mia ex moglie

L'avvocato, d'accordo con la mia ex moglie, mi hanno fregato per bene

L’avvocato, d’accordo con la mia ex moglie, mi hanno fregato per bene

L’avvocato, d’accordo con la mia ex moglie, mi hanno fregato per bene

MEMORIE STORICHE

Di Antonio

PROFESSIONE: Militare in servizio permanente,

All’attenzione del giudice;      xxxxxxxxxxxxx

L’avvocato, d’accordo con la mia ex moglie, mi hanno fregato per bene

Di seguito, sono riportati dei passaggi, che saranno, dove potuto, correlati di allegati.

Che possano comunque dare segno di tracciabilità, e rendere la lettura dello stesso comprensibile.

Dal 2006 al  2008 sono stato impiegato in teatro operativo AFGHANISTAN, rientravo in Italia dalla missione nel 2008 una delle tante campagne fatte, premettendo che queste missioni di pace, non sono una passeggiata di salute, viste le molte perdite che L’ITALIA ha subito, queste uscite mi portavano a retribuzioni notevoli, dandomi modo di poter affrontare l’acquisto dell’attività’ di seguito riportata.

Premettendo ché in fase di acquisto dell’attività, eravamo già separati,  ma non legalmente,             nonostante tutto, mi sono fidato, per creare un futuro soprattutto per mia figlia.

Creata l’attività,  mettendoci l’anima nel far crescere l’azienda, dedicando le mie ore libere, fuori  dal mio lavoro primario, l’azienda cresceva, e avendo    bisogno di altre braccia, venivano  assunti dei dipendenti, dove tutt’ora vi continuano a lavorare.

Il vero calvario, e cominciato, quando il sottoscritto, non serviva più, il più grosso dei debiti iniziali si è pagato, come le cambiali da 2000€ al mese, ben 70 cambiali,  ma rimaneva la mia busta paga ancora con dei debiti, ormai l’attività viaggiava alla grande, un bel fatturato alla fine dell’anno, quattro dipendenti,  e l’arrivo di un nuovo compagno per

Da qui, comincia la separazione legale, ed entra in merito lo studio.  che si occupa di tutta la separazione,

(premetto, ché ho conosciuto solo ed esclusivamente uno dei due avvocati )

Preparata   la   documentazione   necessaria,  compresa  la  mia  busta paga,  oberata di debiti,    mi    presentava    l’omologa     di     separazione    con     delle     condizioni,   dove la mia paga mensile non poteva bastare,   alche  chiedevo spiegazioni in merito,   e chiedevo come dovevo tutelarmi sotto questo aspetto economico, visto che avevo investito nell’attività, 40,000 euro in titoli  intestati  a  mio  nome,  come  garanzia dei mutui per la stessa attività,   ed altri  soldi  versati alla parte venditrice,    chiesi che fosse fatta una scrittura privata,    la stessa  venisse divisa al 50% in maniera equa,  non venni preso nemmeno in considerazione da parte dell’avvocato,   la stessa,  non mostrava nessun interesse  nel tutelarmi,  al contrario si comportava  in  maniera  molto   amichevole con la mia ex moglie.

Al momento che mi fu presentata  una  nuova  omologa,  portavo  una  mia  scrittura  privata,  dove veniva ripartito il tutto al  50 %,  la scrittura  serviva  esclusivamente  a   pagare   i   debiti restanti nella mia busta paga,    prima si oppose alla firma della scrittura,  ma dopo una breve chiacchierata con l’avvocato,    decise di firmare   la scrittura,   l’avvocato  si  sarebbe  occupato  della  registrazione della scrittura,  e  che comunque avrei continuato a coadiuvare nella stessa attività,   e venne scritto anche nella stessa omologa,  la stessa scrittura privata  non e mai stata registrata,  era servita solo per raggirarmi,  ma   nonostante  questo  sono  subentrate  minacce  da  parte  della mia ex moglie ,  che mi avrebbe portato via mia figlia,  mi rendo conto solo ora che l’egoismo del  dio  denaro  comanda su  tutto, dopo l’udienza in tribunale con sentenza di separazione,   sono stato calunniato,  diffamato,  e dovevo andare via dall’attività,   la mia presenza non era più gradita,  mi sono ritrovato con i debiti,   tornando  dall’avvocato,      per capire e tutelarmi da quanto accaduto,       ebbi risposta negativa,  che  lo  studio  non   poteva  seguire più  il nostro caso, e che dovevo pagare la  fattura della separazione,  profano nella materia,    sono stato uno sciocco a fidarmi anche dell’avvocato, proprio l’avvocato che in combutta con la mia ex, sono stati bravi e mi hanno fregato per bene,  tra l’altro,  avendo scritto anche all’ordine degli avvocati,  al presidente dell’ordine degli avvocati ,  inviando anche una parte di documentazione in merito,   nel frattempo,  la mia ex moglie  cambiava avvocato dove tutt’ora  ricevo pressioni anche da questo suo nuovo legale,  non rimaneva altro da fare che   ripartire   in  missione,     per  tamponare e pagare i debiti in busta paga,   ma  avevo bisogno del passaporto di servizio,    per  andare  in missione,   e  serviva il consenso della mia ex ,  avendo  una   figlia  minore, a tuttora la stessa,  non mi ha mai firmato il rinnovo del passaporto di servizio, creandomi un notevole disagio nel tempo,   sia   di  carriera,  sia economico, visto che le spese aumentano.

Cerco di sopravvivere, grazie alla mia divisa,   che mi ha dato sempre da mangiare,   e ché mi hanno insegnato che non si sputa nel piatto dove si mangia,  nel frattempo lei  fa la bella vita da signora, sputando nel piatto dove tutt’ora mangia, con i tanti sacrifici fatti dal sottoscritto,     rinnovandosi   la  casa,    parrucchiere,   ed  in  seguito  ad  un  incidente automobilistico,   cambiava l’auto a distanza di 5 giorni,   foto in allegato,    con tutta la buona volontà,      di pagare tutto e tutti,  pur di mettere a tacere tante discriminazioni, diffamazioni, e calunnie  subite,   non riesco comunque a trovare uno spiraglio,   questa situazione sta creando dei forti disagi con mia figlia.  Tra l’altro mi rimane difficile far fronte a spese legali, non posso permettermi più di tanto.

Sperando che si possa  trovare una equa soluzione, rimango a sua disposizione.

____________________________________________________________________________________________________

questa e la lettera chiaramente modificata senza nomi, per privacy,

parlato con il presidente, che mi ha consigliato di trovare prima una soluzione alle mie finanze, e che se volevo fare un eventuale esposto, devo scrivere alla sede centrale della toscana, perchè venga riunita una commissione esterna dal foro dove avvenuta l’udienza.

cerco ancora di capire come superare questo problema. visti i tempi che vanno per le lunghe, e nel frattempo i debiti aumentano.

esiste una possibilità di punire questi avvocati????

un saluto cordiale

slyder72@live.com

 

Ospite

Ospite

Sono te ,lui,chiunque e scrivo in anonimatohttp://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!