Mantenimento diretto

Cass. Civ. del 14 luglio 2011 n. 15565
Ove le condizioni della separazione prevedano l’affidamento dei figli a entrambi i genitori, con collocazione prevalente presso l’abitazione di uno e diritto-dovere dell’altro di tenere presso di sé i figli secondo specifiche modalità, quest’ultimo coniuge può essere esentato dal versamento dell’assegno, in quanto prestazione ulteriore rispetto all’assolvimento del mantenimento diretto dei figli quando sono presso di lui, nell’ipotesi in cui egli si trovi in una situazione economica che non gli consenta alcun esborso.
[ratings]

kirap

kirap

Non si conosce mai abbastanza bene una donna fino a quando non la si incontra in tribunale. (Per la maggiore) http://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

  • Siamo certi??? Mantenimento diretto vorrebbe dire impegnare entrambi i genitori in tempi equivalenti e nessun esborso in denaro se i redditi sono più o meno simili….qui mi sembra che diano SEMPRE il collocamento privilegiato presso uno dei 2 (madre ovvio)

  • Lo fanno apposta: rendere i tempi diversi per poter giustificare il mantenimento indiretto.

  • Che poi io mi chiedo: liberare dagli impegni la madre per farsi i cavoli suoi non sarebbe utile anche alla donna???

  • bob… io penso che molte donne sono ahime nelle mani dei loro avvocati e piu che consgliate forse ricattate….

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!