Regione e Aler per i genitori separati, apre il primo bando dedicato

Regione Lombardia e Aler Milano, in linea con i bisogni contingenti, per la prima volta aprono un bando esclusivamente dedicato ai coniugi separati. Recenti studi sulla società e sulle nuove emergenze, hanno constatato un aumento esponenziale dei divorzi che ha dato voce ad una nuova richiesta di assistenza da parte dei padri separati. Infatti, nella maggior parte dei casi, la separazione diventa più gravosa proprio per i papà, spesso costretti a pagare alimenti alla propria famiglia per il mantenimento dei figli e che di conseguenza faticano ad arrivare alla fine del mese.

Per rispondere a questa emergenza Regione Lombardia e Aler Milano si sono fatte per la prima volta promotrici di un bando di locazione temporanea di alloggi riservati a nuclei monoparentali, separati legalmente anche con figli minori. L’offerta ha per oggetto 40 mini alloggi al quartiere Gratosoglio. A partire dal 16 gennaio fino al 19 marzo, previo appuntamento telefonico attraverso il numero verde 800 019 567, possono presentare domanda i coniugi separati che, a seguito del provvedimento di omologa della separazione legale, abbiano dovuto lasciare l’abitazione coniugale e che non abbiano una condizione abitativa idonea atta a favorire ed a garantire la continuità del rapporto con i figli minori. Inoltre possono fare richiesta coloro che risiedono o svolgono la propria attività lavorativa in Milano, nonché chi sia stato costretto, a seguito della sentenza di separazione, a trasferirsi in altro comune in Provincia di Milano. Il limite di reddito d’accesso è calcolato con i criteri di regime ISEE-ERP, superiore a 9.182 Euro, sino ad un massimo di 40.000 euro. Per informazioni più dettagliate e per reperire il bando integrale insieme al modulo, è possibile collegarsi al sito di Aler (www.aler.mi.it) alla sezione Bandi.

Ha commentato il presidente di Aler, Loris Zaffra: “L’attivazione di un bando ad hoc per i genitori separati rappresenta un punto di partenza concreto finalizzato a sviluppare una mentalità attiva verso la risoluzione vera delle nuove problematiche sociali, possibile solo attraverso l’osservazione e lo studio attento dei bisogni e la sistematizzazione di provvedimenti mirati. I 40 alloggi messi a disposizione da Aler serviranno a tutelare sia un numero di genitori in grave difficoltà economica, sia i figli minori, spesso impossibilitati a frequentare i propri padri, in mancanza di una sistemazione abitativa adeguata”.

“Regione Lombardia, ha commentato l’ assessore alla Casa, Domenico Zambetti, nonostante la grave situazione economica, dimostra di saper affrontare nuove sfide mettendo in campo operatività pensate per sostenere concretamente i nuovi bisogni , come quelli delle famiglie monoparentali. Un bando sicuramente innovativo e in linea con i tempi. Questo bando dimostra come la lungimiranza di Regione Lombardia con il presidente Roberto Formigoni si traduce nella pratica con azioni davvero vicine ad una comunità in continua evoluzione”.

kirap

kirap

Non si conosce mai abbastanza bene una donna fino a quando non la si incontra in tribunale. (Per la maggiore) http://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!