Tony Molinaro

Separato dalla moglie si impicca perché gli tolgono il figlio. In mano aveva ancora la foto del figlio. Ritrovato nel bosco di Musiné a Volpiano. Questa è l’ennesima vittima di una Legge che non viene applicata.
Caselette. Tutti lo credevano oramai rassegnato alla perdita della moglie, da cui si era separato sei anni fa, e soprattutto dal non poter stare sempre insieme al figlioletto di 10 anni. Invece, improvvisamente e quasi senza dare alcun segnale, Tony Molinaro, 46enne elettricista residente a Volpino aveva deciso di farla finita. Aveva fatto perdere le sue tracce mercoledì 13 quando non si era nemmeno recato a lavoro. E’ i triste epilogo si è avuto mercoledì sera, quando un podista lo ha trovato appeso al ramo di un albero in cima al monte Musinè. Impiccato.

Il corpo era già in avanzato stato di decomposizione, tanto che i carabinieri della stazione di Alpignano hanno ritenuto non mostrarlo neppure ai parenti. I militari hanno trovato uno scenario frutto del grande stato di solitudine interiore che doveva vivere quell’uomo. Aveva con sè i documenti e, forse, l’ultima cosa che ha visto prima di morire è stata proprio una fotografia del figlio, che ha voluto tenere in mano fino all’ultimo.

Poco più in la due bottiglie vuote sambuca e un noto amaro che si era scolato probabilmente per alleviare la sofferenza dell’impiccagione. I familiari si erano rivolti anche alla trasmissione CHI l’HA VISTO di RAI3. Mercoledì sera invece la tragedia è scesa su tutti.

“non ha lasciato nulla, se ne è andato senza darci una spiegazione – lo piange la sorella Pina – non ci ha mai parlato della sua sofferenza. Era separato, sua moglie si era rifatta la vita con un altro, poteva vedere loro figlio ogni fine settimana. Lo stavano crescendo comunque insieme. Proprio il fatto che neanche venerdì sera lo sia andato a prendere ha fatto scattare l’allarme. Pochi giorni fa avevamo festeggiato la comunione del figlio – continua la sorella-. Un momento felice che aveva riunito tutte le persone che amava. Probabilmente era stanco, come ha detto a un collega della Pirelli. Ma noi non sapevamo niente, siamo ancora sotto shock.

Ospite

Ospite

Sono te ,lui,chiunque e scrivo in anonimatohttp://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!