CONVEGNO DEL 5 FEBBRAIO 2013: AFFRONTARE LA CRISI DELLA FAMIGLIA NEL NOME DEI FIGLI

SENATO DELLA REPUBBLICA, CONVEGNO DEL 5 FEBBRAIO 2013: AFFRONTARE LA CRISI DELLA FAMIGLIA NEL NOME DEI FIGLI. Presentazione del primo articolo medico-scientifico italiano sull’affido condiviso e alternato, di Vittorio Vezzetti, con la partecipazione della Sen. Gallone. INVITO e PROGRAMMA

  • Malgrado la promulgazione, quasi sette anni orsono, della legge 54/06 sull’affido
    condiviso, è comune in Italia (come nella maggior parte dei Paesi europei)
    che quando una coppia si divide la prole venga di fatto collocata (se non
    affidata) presso uno solo dei genitori con marginalizzazione del ruolo dell’altro
    genitore. Tutto ciò comporta gravi ripercussioni (sia dal punto di vista
    biomedico che sociale) sui minori e, a cascata, sull’intera società.
    Lo scopo di questo convegno è di rivedere le migliori evidenze scientifiche
    internazionali sul tema e di focalizzare con l’ausilio di esperti
    riconosciuti le corrette modalità per introdurle in ambito legislativo e
    anche giurisprudenziale.
    Il convegno si basa sull’importante articolo AFFIDO CONDIVISO: L’INTERESSE
    DEL MINORE NELLE DIFFERENTI STRUTTURE FAMILIARI, di recente pubblicato sulla
    prestigiosa Rivista della Società italiana di Pediatria Preventiva e
    Sociale. Trattasi del primo articolo medico-scientifico italiano sul tema e,
    per la sua importanza, in brevissimo tempo esso è già stato tradotto in
    inglese, spagnolo, ceco e ucraino. In Argentina è già fondamento di una
    proposta di legge sulla bigenitorialità.
    Per evitare contestazioni basate su elementi di pregiudizio o di natura
    sociologica esso si basa sulle più importanti ed estese ricerche
    internazionali, senza connotazione geopolitica tipica, pubblicate sulle più
    autorevoli riviste scientifiche mondiali, provviste di validazione
    statistica dei risultati. Frutto di anni di ricerca, selezione e traduzione,
    questo articolo coinvolge globalmente oltre 200.000 minori in 4 continenti.
    Gli studi più importanti esaminati sono: la ricerca Sarkady (coinvolgente
    22.300 minori), lo studio Bauserman (coinvolgente 2660 minori), lo studio
    Jablonska Lindbergh (coinvolgente 15.428 minori), la ricerca di Children
    Society (coinvolgente 184.496 minori), il report ufficiale del governo
    australiano (coinvolgente oltre 70.000 famiglie).
    L’approccio “scientifico-giuridico”scelto dall’Autore consente di produrlo
    nei Tribunali, presso i Servizi sociali e i Consulenti tecnici. Nell’esperienza
    dell’Autore esso ha comportato un clamoroso aumento degli affidi
    materialmente condivisi e/o alternati e, comunque, una forte incidenza sui
    provvedimenti giudiziari. Nel corso dell’evento verrà presentato il libro-cult Nel nome dei Figli, www.nelnomedeifigli.it, il noto romanzo-inchiesta sulla crisi della famiglia e la sua gestione giudiziaria.

    L’interesse del minore nelle differenti strutture familiari

    L'interesse del minore nelle differenti strutture ...

    Primo articolo medico scientifico italiano sull’affido condiviso:
    versione in ceco
    versione in ucraino
    versione in spagnolo
    versione inglese
    proposta di legge in Argentina
    joint custody is better: spagnolo
    joint custody is better: portoghese
    joint custody is better: francese
    joint custody is better: italiano
    joint custody is better: tedesco
    joint custody is better: inglese

kirap

kirap

Non si conosce mai abbastanza bene una donna fino a quando non la si incontra in tribunale.
(Per la maggiore)
https://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!