Puzzava troppo, non si lavava mai”. Moglie uccide il marito e lo fa a pezzi

Un 35enne di Stavropol, in Russia, è stato ucciso e fatto a pezzi dalla moglie, perché puzzava troppo. L’uomo si rifiutava di fare il bagno o la doccia da mesi, e la moglie di 26 anni non riusciva più a sopportare il suo odore, a suo dire nauseabondo. Lo aveva pregato più volte di porre rimedio alla situazione, ma stando a quanto emerge dalle indagini, lui non aveva mai preso in considerazioni le richieste sempre più prive di speranza della giovane moglie.

A un certo punto la donna non ce l’ha più fatta e lo ha colpito due volte alla testa con un ferro da stiro, poi lo ha strangolato con un cavo elettrico, prima di tagliarlo a pezzi con un coltello da pane, spargendone i resti nel bosco di Friko, nei dintorni della loro casa.

E’ subito cominciata un’inchiesta che dopo qualche giorno di indagini ha portato alla soluzione. La donna, interrogata dagli ispettori di polizia, ha alla fine ceduto e ha confessato di essere stata lei a uccidere il marito. “Non si lavava da mesi, la donna ha raccontato che proprio non sopportava più il suo odore”, ha detto un portavoce della polizia. La donna è stata accusata di omicidio e rischia fino a 15 anni di carcere.

kirap

kirap

Non si conosce mai abbastanza bene una donna fino a quando non la si incontra in tribunale.
(Per la maggiore)
https://www.separati.eu/

Potrebbero interessarti anche...

Stop Ingiustizie!

Leggi sul divorzio ingiuste,Rapimenti,Tradimenti, Scrivi la tua storia qui in modo che tutti possano leggere. Clicca sul cartello rosso e vai alla Sala Stampa

Stop Ingiustizie!